Skip links

31/05/2019

AR, OVVERO LA REALTA’ AUMENTATA: IL FUTURO DELL’ARTE

di Benedetta Giliberti


“Tecnica di realtà virtuale, in inglese Augmented Reality (AR), attraverso cui si aggiungono informazioni alla scena reale”

Questa è la definizione che Treccani Online fornisce per descrivere le ascendenti tecnologie in grado di aiutare le persone ad avere esperienze virtuali e ad ottenere informazioni non ambientali con immediatezza.

La realtà aumentata è strettamente collegata con lo sviluppo tecnologico esponenziale dei nostri tempi, in quanto sfrutta supporti come device mobili – smartphone o tablet  – oppure visori o caschi immersivi per creare interazione tra la persona e l’ambiente che la circonda in modo del tutto originale. La realtà aumentata è, quindi, per antonomasia lo strumento ormai necessario per creare esperienze immersive in grado di proiettare chi le usa in una realtà parallela e digitalizzata.

I primi campi di applicazione della realtà aumentata sono stati sono stati l’ambito medico, in particolare la chirurgia robotica, e l’aeronautica: infatti le tecnologie AR permettono di simulare le operazioni, sia mediche che militari, e di avere un sistema di supporto che processi dati in modo sufficientemente rapido da renderli disponibili in tempo reale.  La sfida del mondo virtuale è però piano piano arrivata a toccare l’ambito culturale, in particolare i musei. Infatti, grazie alla realtà aumentata i visitatori sono in grado di interagire, imparare ed immaginare molto di più rispetto ad una visita di stampo classico.

Ecco tre esempi di realtà aumentata in campo artistico-culturale.

Circo Massimo

Il 23 maggio 2019 è stata resa disponibile al pubblico “Circo Massimo Experience”, un percorso guidato che permetterà ai visitatori di scoprire l’antico luogo in modo inaspettato. Infatti, grazie all’utilizzo combinato di visori, auricolari e smartphone gli interessati potranno vedere otto diverse ambientazioni che ricostruiscono la storia del luogo all’epoca dell’antica Roma fino ad arrivare ai giorni nostri.

Il percorso inizia infatti con una descrizione della Valle Murcia, nella quale si narra sia ambientato il Ratto delle Sabine, arrivando allo splendore Circo Massimo in età imperiale e proponendo anche un excursus storico che inizia nel Medioevo e termina nel Novecento. L’ultima tappa è stata intitolata “Un Giorno al Circo” e simula per lo spettatore corse di quadrighe e capovolgimenti di carri, il tutto accompagnato da grida di incitamento: un salto temporale vero e proprio nella Roma “panem et circenses”!

Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Nella primavera 2017 è stato lanciato il progetto “Father and Son”, un videogioco adatto a tutte le età che accompagna i visitatori alla scoperta del museo napoletano. Michael è il protagonista del videogame, costretto a volare a Napoli per risolvere un mistero lasciatogli in eredità dal padre, archeologo del MANN, attraverso una lettera.

KeyARt

KeyARt è una delle numerose applicazioni per i telefoni-cellulari che sfrutta la realtà aumentata per creare una visita guidata efficiente, divertente ed interattiva.  L’applicazione permette di acquistare i biglietti di ingresso online e di ricevere notifiche sugli eventi che si tengono in ogni museo da loro selezionato. Inoltre, attraverso una scansione del quadro che il visitatore ha di fronte, l’applicazione fornisce una scheda informativa con le maggiori curiosità da sapere sull’opera.  KeyARt ha anche la possibilità di funzionare offline, avvantaggiando il visitatore qualora le connessioni internet dei musei siano scarse.

 

Reader Interactions

0 Progetti
[addtoany]
pARTEcipare, quando l’esperienza museale diventa interattiva
Raccontiamo le industrie creative!
Workshop con cui si è voluto raccontare la produzione culturale e creativa
Cultura. Istruzioni per l’uso: averne cura
Sei un universitario?
Inizia a fare pratica su progetti reali
Sei un professionista?
Contribuisci ai nostri progetti ed eventi
Sei una realtà culturale?
Contattaci per scoprire cosa Culturit può fare per te

Rimani aggiornato

Iscriviti alla newsletter