page-header

Dinamiche di gruppo con Guido D’Acuti

Il 28 febbraio 2022 si è svolto un incontro di formazione con l’ente 𝗧𝗿𝗮𝗶𝗻 𝗗𝗲 𝗩𝗶𝗲 𝗙𝗮𝗰𝘁𝗼𝗿𝘆, il quale offre percorsi di formazione e consulenza specifici per il campo lavorativo tramite corsi e workshop. Il relatore Guido D’Acuti, psicologo e psicoterapeuta, opera nel settore della formazione aziendale attraverso una nuova modalità di insegnamento, ovvero con la ”formazione esperienziale“. Culturit Bologna ha scelto di invitarlo per parlare ai membri di Culturit delle dinamiche di gruppo e di come lavorare in team nel miglior modo possibile.

Descrizione

Parlare di “gruppo” è sempre complicato: cosa definisce un gruppo da un aggregato di persone, per esempio? Proprio per questo motivo, durante l’incontro, il dottor D’Acuti si è avvalso delle principali teorie sociologiche e psicologiche grazie alle quali nel passato si sono studiate le dinamiche di gruppo. Fin dagli studi del primo Novecento, si è definito come gruppo un aggregato umano diretto verso un compito, con un movimento a due fasi. Infatti, vi sarebbero due momenti importanti per la creazione e la forza stessa del team. La prima fase è definita pre-compito: in questo primo momento, i membri di un team esplicitano le proprie idee relative all’obiettivo comune a tutto il gruppo. In un secondo momento, chiamato realizzazione, i componenti del gruppo delineano l’organizzazione e la strutturazione dell’azione collettiva al fine di raggiungere l’obiettivo comune. Si tratta di due fasi distinte che tuttavia si intrecciano e si influenzano.

In una visione più recente, Truckman teorizza l’evoluzione dei rapporti di gruppo proponendo un modello in cinque fasi:

Forming: azione di conoscenza dei membri del gruppo in cui creare dinamica di gruppo tramite la condivisione di valori comuni.

Storming: azioni conflittuali, dinamica costruttiva per entrare in una fase di cambiamento, in cui i membri del gruppo devono uscire verso la zona di comfort per andare in contro al compito

Norming: si vanno a definire il terreno comune per raggiungere il compito, in cui il team non ha le tecniche per risolvere i conflitti, ma si cominciano a capire le dinamiche di fiducia e trasparenza.

Performing: allenamento continuo nella risoluzione dei conflitti, il miglioramento continuo del modo in cui si lavora porta il team in questa fase, ovvero della massima efficienza.

Adjourning: il team si separa perché il lavoro è stato portato a termine.

Questa teoria, tuttavia, sembra funzionare bene per i team di piccole dimensioni, mentre non riesce a rispettare le dinamiche di un gruppo più grande.

Il relatore 𝗚𝘂𝗶𝗱𝗼 𝗱’𝗔𝗰𝘂𝘁𝗶 ha fornito ai partecipanti delle preziosissime informazioni su come gestire un gruppo di lavoro, sull’importanza del benessere dei propri dipendenti e sul valore del gioco di squadra che, senza alcun dubbio, permette il raggiungimento dei propri obiettivi in maniera efficace e nel minor tempo possibile. Inoltre, ha sottolineato l’importanza della strutturazione degli obiettivi di tipo SMART:

  • Specific: specifico
  • Measurable: misurabile
  • Achievable: attuabile
  • Relevant: realistico
  • Timed: temporizzato

Organizzatori dell’evento

Culturit Bologna

Data e Luogo

28 febbraio 2022

Relatori coinvolti

Guido D’Acuti

Culturit Bologna Formazione Guido d'Acuti dinamiche di gruppo
Back to top of page