page-header

Maxxi

Descrizione

Nel marzo 2015, Culturit Roma ha lavorato a un piano strategico per il MAXXI di Roma.

Une delle problematiche principali riscontrate dall’istituzione era:

Perché i giovani non vanno al MAXXI?

L’obiettivo di questo progetto è stato di ideare un piano strategico per coinvolgere i giovani della fascia 18-30 anni  a frequentare l’ambiente MAXXI e invogliarli a visitare il museo.

Dopo un’attenta analisi dell’istituzione e del target si è definito un obiettivo: amplificare la funzione sociale dell’istituto stesso sotto tre aspetti diversi:

STUDENTI


Lo scopo di queste azioni è quello di aumentare la visibilità e trasmettere l’immagine di “posto per giovani”. Seguiranno azioni mirate per incentivare a partecipare agli eventi e visitare il museo. 


  • Aumentare i tavoli esterni della caffetteria con particolare attenzione alla stagionalità (sessioni esami giugno-luglio e settembre); 
  • Convenzioni adeguate per l’accesso degli studenti alla biblioteca; 
  • Bookshop fornito ed accattivante (spazio interno con divanetti e tavoli rotondi per studiare in gruppo e poter parlare; merchandising del museo: cartoline e gadget delle opere, libri ricercati); 
  •  Rivalorizzare gli spazi attualmente meno utilizzati del museo mettendoli a disposizione per attività di formazione legate al mondo universitario (lezioni universitarie al Maxxi)

COMUNICAZIONE 


Comunicazione web più mirata: sfruttare al meglio i social network (Facebook, Twitter, Instagram) creando una comunità attiva di follower. Gli eventi e le attività del Maxxi si devono auto-promuovere a costo zero. Implementare eventi focalizzati sul target: il museo deve diventare trend setter. 


  • Campagna Facebook con post mirati al coinvolgimento attivo del pubblico, mirando ad aumentare il numero di condivisioni dei post;
  • Aumentare il grado di partecipazione dei follower di twitter (numero di retweet, commenti); 
  • Valorizzare lo stile fotografico di instagram per trasmettere un certo tipo di immagine “social”, sfruttando le tendenze (foto di giovani che si divertono al Maxxi, ecc.); 
  •  Attività mirate ad attirare il target (visita al museo con aperitivo a seguire: biglietto integrato); oppure vernissage dedicati esclusivamente agli under 30 (come quelli alla Scala); 
  • Convenzioni con locali e posti frequentati dal target (farsi trovare sul posto: volantini presso Caffè Letterari, locali molto frequentati, università; ogni 10€ di consumazione si avrà lo sconto al Maxxi); 
  • Migliorare la comunicazione generale degli eventi e delle attività già disponibili all’interno della struttura (grafica più attrattiva, disposizione logistica: disponibilità immediata delle brochure); 
  •  Diffondere con più chiarezza la programmazione futura delle attività e delle mostre (anticipare la promozione degli eventi futuri);

PARTNERSHIP & UNIVERSITÀ


Bisogna aumentare la visibilità del museo anche attraverso la partecipazione di enti diversi dalla fondazione Maxxi nell’organizzazione delle attività extramuseali. 


  • Lezioni universitarie all’interno della struttura; 
  • Portare le opere fuori dal museo (esposizione presso l’università); 
  •  Collaborazione con altri musei (Macro); 
  •  Partecipazione di main sponsor per finanziare lo spazio dedicato ai giovani (da 
  • confermare); 
  • Possibilità di collaborazione 
  •  Analisi criticità (conclusa con il workshop di sabato 14 marzo 2015); 
  •  Elaborazione piano strategico (in corso); 
  •  Supporto nell’attività sui social media da parte di un nostro socio; 
  •  Ricerca e segmentazione dei luoghi frequentati dal target

Il MAXXI ha implementato alcune delle proposte fatte dal Team.

Membri della Squadra del Progetto

Edoardo Franchi, Francesca Ungaro, Livia Gasparri, Nicoleta Hacina, Clelia Gasparri, Ascanio Bastianelli, Oliva Sartogo, Benedetta Marcarelli, Gabriele Dusi

Durata del Progetto

Marzo 2015

Back to top of page