page-header

Museo DOLOM.it

Descrizione

DOLOM.it è il museo del paesaggio dolomitico: un museo piattaforma che co-crea i propri contenuti assieme agli studenti e alle comunità” e rende li fruibili esperienze come tour virtuali, performance e iniziative di promozione del patrimonio dei musei dolomitici.

L’iniziativa di DOLOM.IT si basa sulla curatela condivisa, che si sviluppa grazie alla conoscenza del territorio e al modello di piattaforma multimediale focalizzata sullo sharing.

Nel 2016 le impressioni e i punti di vista degli studenti che hanno visitato musei e associazioni culturali site nel territorio dolomitico sono state raccolte e reinterpretate sotto forma di linguaggio digitale, andando a formare, grazie a DOLOM.it, la memoria digitale di un patrimonio culturale comune. 

La piattaforma, poi, è stata sviluppata dalla ricerca di Stefania Zardini Lacedelli, co-fondatrice del museo insieme a Giacomo Pompanin. Coadiuvati dall’associazione ISOIPSE, incentrata sullo sviluppo virtuoso del territorio montano, hanno avviato diversi progetti innovativi in collaborazione con le comunità, come Invasioni Digitali, la Museum Week, gli Instant Silent Play de La Piccionaia. 

Nel 2018 DOLOM.it ha ricevuto il patrocinio di m.a.c.lab di Ca’ Foscari e di DiCultHer, la Digital Cultural Heritage School. 

Nel 2019 il progetto ha incluso una nuova sezione friulana, grazie alla partnership con l’ecomuseo LisAganis all’interno del progetto Funder35. 

Nel quadro di questa mission, Culturit Venezia è stata coinvolta nell’operazione di rinnovo della piattaforma web, base operativa del museo. L’obiettivo fondamentale del progetto è stato lo sviluppo di un mock-up che simulasse la user-experience del nuovo sito, riordinando le varie componenti, a partire dalla grafica, ed elaborando delle proposte di prodotti da implementare o da inserire ex novo. Grazie a questo progetto alcuni membri del team sono stati successivamente coinvolti in una collaborazione diretta con il museo, legata alla comunicazione e alla gestione dei social network.

In una fase iniziale, nell’ottobre del 2018, il team ha prodotto un’analisi SWOT, presentata ai due fondatori, in base ai risultati della quale è iniziata la progettazione del sito. Successivamente l’analisi delle varie attività portate avanti dall’ente ha permesso lo sviluppo di alcune idee per nuovi prodotti; in particolare, è stato ripensato l’Instant Silent Play in modo da poter essere riproposto come tour a pagamento e ideati da zero percorsi di valorizzazione del territorio dolomitico anche attraverso i nuovi strumenti digitali (es. geocatching).

Quest’esperienza ha permesso il coinvolgimento di giovani, da parte di un museo che già li sostiene come futuro della comunità, permettendogli di esercitare un ruolo di promozione del patrimonio e affinando le proprie competenze nel campo del digitale e della comunicazione.

Membri della Squadra del Progetto

Project Manager: Marta Di Mauro
Membri: Francesca Basso, Eloisa Magiera, Sveva Buttazzoni, Mario Fasani, Benedetta Nassini

Durata del Progetto

Settembre 2018-Marzo 2019

Back to top of page