page-header

#TAAT (Think Alone, Act Together): la social network theory.

Descrizione Breve

Sabato 22 Febbraio 2020 si è svolta, in Università Cattolica, la prima formazione interlocale a Milano, a cui hanno partecipato i team di Culturit Bocconi, Cattolica e IULM. L’organizzazione è stata gestita congiuntamente da membri di tutte e tre le locali in ogni sua fase, dall’ideazione all’elaborazione, fino alla promozione via canali social e all’esecuzione. L’evento si è sviluppato attorno al tema del networking, grazie alla partecipazione in veste di KP di Alberto Monti, professore di Social Networks Theory in Università Cattolica. Il contatto del KP è stato fornito da un membro della locale Cattolica, che ne era a conoscenza per contatto diretto durante i corsi accademici. 

Descrizione

L’obiettivo della formazione è stato principalmente di dare inizio ad una collaborazione più stretta e fruttifera fra le tre locali di Milano, favorendo un confronto su più livelli a partire da una maggior conoscenza fra i diversi membri. Per questo, non c’era tema migliore del networking per inquadrare teoricamente la nuova strategia. 

Il professor Monti ha inizialmente fornito un’introduzione teorica al networking, evidenziando l’importanza, nell’attuale contesto lavorativo, del costruire una rete di relazioni mirate e funzionali all’avanzamento della propria carriera professionale. È stata successivamente illustrata la teoria dei sei gradi di separazione, di cui si è data una dimostrazione pratica tramite un’attività a gruppi, supportata dal software 6 Blocks. Sono stati formati gruppi di 2/3 persone provenienti da locali differenti; ciascun partecipante, individualmente, ha indicato tramite il software il miglior contatto possibile, fra quelli presenti in aula, per il raggiungimento di una determinata persona, in base alle sue conoscenze su di essa. L’attività ha avuto lo scopo di dimostrare quanto rapidamente si possa raggiungere la persona desiderata conoscendo i giusti canali e contatti, e quanto invece lo stesso processo possa rivelarsi tortuoso se non si possiedono sufficienti informazioni. 

Terminata questa prima fase, i partecipanti sono stati poi divisi per area di appartenenza per svolgere una sessione di tavoli d’aggiornamento su progetti in corso e previsti. L’attività è stata finalizzata ad aggiornare i membri di ciascuna locale sulle strategie e le direzioni intraprese dagli altri team. 2

L’evento si è concluso con un aperitivo e con l’impegno di organizzare, nei prossimi mesi, una nuova formazione condivisa, in modo da rinsaldare il legame fra le locali. 

Organizzatori dell’evento

Culturit Cattolica, Bocconi e Iulm

Data e Luogo

22 febbraio 2020

Relatori coinvolti

professor Monti

Back to top of page